RECUPERA L’ENERGIA IN 7 GIORNI

>

Spesso accade che un problema e il desiderio di risolverlo creano un esperto in materia. Molti trainers o dietologi infatti hanno avuto inizialmente problemi di sovrappeso o di un fisico gracile.
Anche Yuri Alkaim, trainer e nutrizionista, è partito da una serie di problemi: eczema, asma, difficoltà nella digestione e specialmente un calo di energia, nonostante 12 ore di sonno per notte. Quella stanchezza cronica era un segnale del corpo che gridava aiuto. Studi approfonditi, l’hanno aiutato a capire che la causa dei suoi problemi era l’alimentazione, ricca di cibi acidificanti. Ha elaborato quindi un piano per aumentare le energie in soli 7 giorni, illustrato nel suo libro The ALL-DAY ENERGY DIET, basato su princìpi che funzionano per tutti. Con questo piano si possono ottenere risultati incredibili già dalle prime 24-48 ore – promette Yuri Alkaim.
Per avere energia devono funzionare bene i nostri reni, il fegato e il cervello. Ecco i 6 semplici passi per recuperare e migliorare la nostra energia:

  1. Consumare cibi alcalini per energizzare i reni. Ogni alimento, una volta metabolizzato, lascia nell’organismo un residuo che può essere acido o alcalino. Questi residui vengono filtrati dai reni. La maggior parte dei vegetali dà un residuo alcalino. Quando mangiamo cibi non alcalini, come carne, latticini, alimenti processati etc., i reni faticano molto a lavorarli, perciò la base dell’alimentazione deve essere costituita da ortaggi e verdure: spinaci, lattuga, broccoli, semi, noci etc. Anche i funghi, pur non essendo ortaggi, hanno un effetto alcalino sull’organismo. I reni si affaticano per eliminare le scorie acide. Con i cibi alcalini i reni lavorano meglio.
    “La comunità medica ufficiale non è incline ad accettare questa differenza tra cibi alcalini e acidificanti, ma hanno effetti sulla salute” – dice Dr. Oz.
    Quanti cibi alcalini dobbiamo mangiare? Il più possibile: tra frutta e verdura, 8-10 porzioni al giorno. Una porzione equivale a un pugno. La quantità minima è di almeno una porzione ad ogni pasto. Sembra tanto, ma si possono fare anche ottimi frullati, che è un modo più facile per consumare frutta e verdura.
  2. Consumare germogli per aumentare le vitamine e i minerali nell’organismo. Noci, semi e legumi sono in fase di stasi quando li compriamo. Se li idratiamo, mettendoli in ammollo 1-2 giorni, tornano in vita ed è così che germogliano. Sono stati condotti degli studi scientifici e si è notato che la germogliazione aumenta la biodisponibilità delle vitamine e dei minerali che questi alimenti contengono. Significa che il nostro corpo può assorbile queste sostanze più facilmente e in maggiori quantità. In questo modo le cellule ricevono le sostanze di cui hanno bisogno per produrre energia.
  3. Consumare grassi energizzanti. I grassi sono stati demonizzati a lungo, però il problema non è mangiare grassi, ma mangiare quelli sbagliati. I grassi sono importanti perché costituiscono il materiale di costruzione che circonda le nostre cellule. I grassi sono buoni per il cuore, ma aiutano anche il cervello, consentendogli di funzionare meglio. L’avocado, l’olio d’oliva, la frutta secca e i semi sono ottime fonti di grassi buoni.
  4. Aumentare il consumo di cibi crudi, per mantenere l’intestino pieno di energia. Secondo Yuri Alkaim, ogni pasto deve contenere il 50 per cento di cibi crudi. Se non sono esposti a temperatura, i cibi conservano i loro enzimi, che aiutano a digerire in modo efficace. Digerire è un processo che porta ad un consumo energetico molto alto. Basti pensare al cenone di Natale: non ci si sente al massimo dopo, vero? Aumentando il consumo di cibi crudi evitiamo al nostro organismo di affaticarsi.
  5. Bere acqua tiepida e succo di limone al mattino a stomaco vuoto, per liberarsi dalle tossine accumulate nelle 24 ore precedenti. Spesso ci sentiamo privi di energia perché siamo appesantiti da scorie che non siamo riusciti a eliminare. Yuri Alkaim raccomanda acqua tiepida e succo di limone anche prima dei pasti, per risvegliare gli organi. Questa bevanda aiuta lo stomaco a prepararsi per la digestione, stimolando i succhi gastrici. In questo modo la digestione sarà più facile e più completa. In molti Paesi esiste l’abitudine di bere acqua calda e limone al mattino e prima dei pasti e deve esserci una ragione se tante culture sono giunte alla stessa conclusione.
  6. Fare movimento energizzante per stimolare la circolazione del sangue. Passiamo troppo tempo seduti e questo è nocivo quanto fumare. Il movimento nasce dal movimento. Se stiamo seduti, è difficile che il nostro corpo si senta vivace. Bisogna muoversi spesso nell’arco della giornata. Ecco un modo per fare un po’ di movimento: alzarsi in piedi e fare un salto con le braccia in alto, come se volessimo toccare il soffitto. Nella fase di atterraggio dare un pugno potente (a vuoto) con ogni braccio verso il basso.
    Dr. Oz suggerisce di mettere la sveglia sul cellulare ogni ora, per ricordarci di fare questa pausa “movimentata”. (Ideale sarebbe 5 minuti.)
    Fonte Dr. Oz Show.
About Tania Ansaldi 467 Articles
Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame. Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni. Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

Be the first to comment

Leave a Reply