PERDI 4 KG IN 7 GIORNI!

>

persona sulla bilanciaSono rimasta sorpresa dall’entusiasmo con cui Dott. Oz prometteva nel suo show di far perdere 4 kg in una settimana. Ho sempre diffidato dalle diete che promettono miracoli. Non che non sia possibile perdere molto peso in poco tempo, ma quel tipo di dieta è dannoso per la salute e i chili si riacquistano subito.
Dottor Oz, anche tu!!
Questa è la dieta più efficace che io abbia mai sperimentato! La sola dieta lampo che ha la mia approvazione! – esultava il mio dottore preferito.
Vediamo di cosa si tratta.
E’ una dieta lampo, infatti, che promette di far perdere 4-5 kg (una taglia) in soli 7 giorni. E’ stata elaborata e sperimentata su 20 mila pazienti dal Dott. Joel Fuhrman, esperto in dimagrimento e autore di molti libri, tra cui “Eat to Live” (Mangiare per vivere).
Sembra che la chiave di questa dieta sia mangiare a volontà  i cibi che hanno un’alta proporzione di nutrienti rispetto alle calorie.
Più si mangiano cibi ricchi di nutrienti, più si perde peso“- promette il Dott. Fuhrman.
Mi ispira 😉
Sapevo che i cibi sani aiutano a dimagrire, ma non li avevo visti proprio come brucia-grassi. Non tutti, per lo meno.
Interessante.
Nello studio hanno fatto l’esempio di due tipi di cibo contenente 1000 calorie ciascuno: una ciotola di patatine e un grosso contenitore pieno di verdure (carote, cavolfiori, broccoli, funghi ecc.). Per lo stesso valore energetico, le patatine non ti danno nutrienti (e quindi energia), non ti fanno passare la fame e ti fanno ingrassare (di 7 kg in un anno, se mangi una ciotola tutte le settimane!), mentre le verdure ti nutrono (vitamine, minerali, carboidrati, proteine, fibra), hanno un buon potere saziante e ti fanno dimagrire. (Se si mangiano cibi poco nutrienti,  il cervello se ne accorge e corre ai ripari preparandosi per una carestia: il metabolismo rallenta e non brucia più i grassi).
Con questa dieta nella prima settimana si perdono almeno 4 kg e, sapendo che un buon dimagrimento dovrebbe essere di o,5-1 kg alla settimana, viene da chiedersi se perdere 4 kg non sia mal sano. La risposta del dietologo è che molti di questi chili persi sono liquidi e, poiché il corpo è ben nutrito, non ci saranno danni. Quindi inizialmente c’è uno sgonfiamento, ma in questo periodo si comincia anche a modificare l’approccio con il cibo, le abitudini alimentari e si continuerà a dimagrire in modo sano, senza più desiderio di cibi “proibiti”.
Nella dieta del Dott. Fuhrman bisogna prediligere i legumi, la frutta, le verdure a foglia verde e limitare il consumo di carne (specialmente rossa), formaggi, latticini e dolci, che hanno molte calorie e pochi nutrienti.
Il piano ha 3 regole importanti :
1) La regola 90/10: ogni giorno mangiare per il 90% vegetali e solo il 10% cibi di origine animale. Questo significa che se la vostra dieta è di circa 1600   calorie, solo 16o devono provenire da cibi di origine animale (equivalenti a uno di questi alimenti: 1 uovo intero, 1 bicchiere di latte, 15o g di petto di pollo ai ferri, 150 g di pesce ecc.), da mangiare a un pasto o da dividere tra pranzo e cena.
2) Includere  tutti i giorni  nella dieta: frutti di bosco a colazione (contengono antociani, che tengono basso il livello di insulina e glucosio nel sangue), funghi e cipolle a pranzo e cena (contengono determinati composti che impediscono che il grasso venga alimentato dai vasi sanguigni e se al grasso non arriva nutrimento, scivola via dal corpo).
3) bere frullati magri: contengono sostanze antinfiammatorie che riducono i radicali liberi. In più tengono a bada la fame e diluiscono i liquidi presenti nel corpo, facilitando l’eliminazione delle tossine.
Esempio un frullato: 100 ml di succo di melograno, una manciata di fragole surgelate, una spruzzata di succo di limone e qualche cubetto di ghiaccio. Senza zucchero!
Esempio di pasti:
Colazione
leggera e magra:  fiocchi d’avena, frutta secca e frutta fresca. Evitare i latticini e le proteine pesanti, per non affaticare il corpo, per bruciare i grassi e per disintossicarsi.
Pranzo: fagioli, cipolle e verdure a volontà. I fagioli sono i migliori amici di chi è a dieta (saziano, abbassano l’insulina, contengono amidi a lento assorbimento e si trasformano in acido butirrico, un acido grasso che accelera la perdita di grasso corporeo).
Cena (magra, verde e secca): una piadina farcita con broccoli, funghi e spinaci, con una spolverata di formaggio e involtini di melanzane.

Vanno limitati i cereali, anche se integrali, a 1 porziomne al giorno. Bisogna anche limitare l’olio: la frutta secca darà all’organismo i grassi necessari.
Nella fase iniziale mancano un po’ le forze, quindi non è necessario fare attività fisica. Appena il corpo comincia a riacquistare l’energia (attraverso questi cibi nutrienti), si avrà voglia di fare movimento, che – si sa – è indispensabile per una buona salute.
In sostanza è un programma che porta verso una dieta per il 90% vegana, che depura e nutre. Il  restante 10% di alimenti di origine animale aiuta a evitare carenze vitaminiche (per es. vitamina B12) o di minerali.
Mi piace!
Questo è un programma che inizia come una dieta, ma diventa uno stile di vita, che manterrà nel tempo i risultati ottenuti.
Pronti? Il momento giusto per iniziare è… ORA!

 

 

About Tania Ansaldi 480 Articles

Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame.

Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni.

Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

6 Comments

    • Il dimagrimento dipende dal peso iniziale (più chili hai da perdere e più evidente è il risultato) e dalle abitudini alimentari (se mangiavi un po’ “malsano”, il cambiamento dell’alimentazione produrrà un bell’effetto depurativo e dimagrante). In ogni caso è una dieta sana, che non può fare danni. Merita di essere provata, secondo me. Tieni d’occhio le quantità e dimmi poi la tua esperienza!

  1. Ciao sembra molto interessante, si potrebbe avere la dieta per 7 giorni con delle opizioni di alimenti?
    Sarebbe molto bello.
    Ho preso 10 kili dopo un intervento e mi piacerebbe toglierne qualcuno.

    • Ciao Rossella, il bello di questa dieta è proprio il fatto di non dover stare attenti alle calorie e alle porzioni. Devi riempire il frigo di cibi che ti suggerisce la dieta e seguire i consigli… Mangiando specialmente verdura, frutta con un basso indice glicemico e proteine magre potrai disfarsi dei chili indesiderati… In boccia al lupo!

Leave a Reply to Rossella Cancel reply