IL SOLE CI FA BELLI

>

Fin dall’Antichità é conosciuta la cura con la luce solare.

Sembra  che la pelle sia considerata il cervello periferico dell’uomo.
Non ha solo il compito di rivestire il corpo, ma è un vero organo complesso.
I raggi del sole con cui veniamo in contatto sono infrarossi, che agiscono in superficie e ultravioletti, che penetrano nella profondità dei tessuti e stimolano i processi metabolici.
L’azione benefica della luce solare che ci viene subito in mente è quella di attivare la vitamina D, necessaria per fissare il calcio nelle ossa e per  prevenire o curare malattie come rachitismo, reumatismi, artrosi e osteoporosi.
Il sole aiuta anche per problemi di eczemi della pelle, contro asma, depressione e ansia.
Il calore del sole attiva le ghiandole sudoripare e incrementa l’eliminazione dei materiali di scarto come l’urea e modifica l’equilibrio idrosalino dell’organismo.
I raggi infrarossi esercitano una vasodilatazione dei vasi sanguigni, con un incremento di affluenza di sangue agli organi interni e nei muscoli.
L’azione benefica si estende anche alle zone non irradiate, dove si produce una decongestione degli organi interni,  migliorando la loro funzionalità.
Inoltre il sole mette in azione il pancreas e stimola la formazione di insulina e di conseguenza fa diminuire il valore del glucosio nel sangue, incrementa la formazione di globuli rossi, stimola l’ossigenazione dei tessuti e le funzioni nervose e ha effetti benefici sulla psiche.

Attenzione, però: la luce del sole é come un vero farmaco e deve essere dosata con cautela. Il tempo di esposizione deve essere breve e si deve ripetere più volte.
Le ore da preferire sono quelle del mattino presto e del tardo pomeriggio e si dovrebbe esporsi gradatamente. Sono da evitare le ore più calde, tra le 11 e le 15.
Le persone di carnagione chiara devono fare più attenzione, per la minore quantità di melanina di cui la loro pelle dispone.
In ogni caso é bene proteggersi con filtri solari e proteggere gli occhi con lenti scure.
Un primo danno in caso di eccesso è l’invecchiamento precoce della pelle e  l’apparizione di nei e macchie sulla pelle fino ad arrivare a complicazioni più gravi, come il melanoma.
Anche le persone ipotese devono fare attenzione al tempo di esposizione perchè la pressione tende ad abbassarsi naturalmente.
Il sole stimola le ghiandole a secrezione interna a produrre ormoni e nei soggetti ipertiroidei determina disturbi come tachicardia e agitazione.
Anche in caso di fragilità dei vasi sanguigni e varici il sole si deve prendere evitando le ore più calde e si deve fare attenzione a non assumere medicine o piante medicinali fotosensibilizzanti.

Con un po’ di precauzioni, godetevi l’estate!!

About Tania Ansaldi 467 Articles
Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame. Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni. Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

Be the first to comment

Leave a Reply