I DIECI COMANDAMENTI PER DIMAGRIRE

>

Stavo guardando  Dott. Oz. show, che ha dato dei consigli interessanti e ho pensato di condividerli con chi non avesse visto il programma:

1. Non indossare pantaloni elasticizzati. Specialmente nel periodo in cui vogliamo dimagrire, indossare abiti elasticizzati non ci aiuta a capire esattamente come stiamo andando. Meglio indossare abiti normali della nostra taglia, per avere una conferma visibile, che ci può gratificare e stimolare a continuare la nostra dieta o rimetterci in riga.
2. Non conservare gli abiti da grassi. Dare un taglio col passato ci preserva dal ricadere in tentazione, se non altro perché dovremmo cambiare nuovamente il guardaroba.
3. Non mangiare più di una volta alla settimana carne che ha camminato su 4 zampe . La carne rossa è più ricca di grassi saturi, che sono dannosi per il nostro organismo. Meglio mangiare pollo, tacchino o pesce.
4. Non saccheggiare il frigorifero. Dovremmo abituarci a mangiare a ore fisse, 3 pasti e 2 spuntini. Aprire il frigo e concederci spesso qualche stuzzicchino verrà messo in conto ai fini della dieta.
5. Non mangiare dopo le ore 19.30. Dopo cena non si fa più tanto movimento per smaltire le calorie assunte e finiamo per immagazzinarle sotto forma di grasso. Dovremmo cenare almeno 2 ore prima di andare a dormire. In più il nostro sonno sarà più tranquillo.
6. Non mettere nel piatto cibi più alti di 2 cm. e lasciare libero il bordo del piatto. Questo accorgimento garantisce  pasti con quantità moderate di cibo.
7. Non inghiottire il boccone se non l’hai masticato almeno 20 volte. Questo prima di tutto porterà a una migliore digestione. Si sa che la digestione comincia in bocca, perchè la saliva contiene enzimi digestivi e insalivando bene il cibo sarà più digeribile e il nostro stomaco avrà meno lavoro da fare.
8. Non desiderare il piatto d’altri. Significa non assaggiare dal piatto altrui, perchè ogni bocconcino innocente non sfuggirà al controllo delle calorie che entrano nel nostro organismo.
9. Non portare con te soldi spiccioli. Spesso quando sentiamo un vuoto allo stomaco siamo tentati di prendere qualcosa alle macchinette e normalmente i distributori automatici forniscono patatine, merendine e bibite zuccherate.
10. Non mangiare in piedi o in macchina. Mangiando frettolosamente perdiamo il controllo delle quantità. Come dicevo nei post precedenti, il cervello ha bisogno di circa 20 minuti per cominciare a dare il segnale di sazietà. Se mangiamo senza masticare adeguatamente finiremo per assumere quantità di cibo molto più consistenti e per avere una digestione più difficoltosa.

Naturalmente il tono è scherzoso, ma credo che sarebbe bene focalizzare almeno qualcuno di questi accorgimenti, per stare meglio.
Sembra che ci vogliano circa 3 settimane per acquisire delle buone abitudini, che andranno a rimpiazzare quelle cattive.
Cominciamo?

About Tania Ansaldi 455 Articles
Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame. Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni. Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

Be the first to comment

Leave a Reply