FOCACCE AI BROCCOLETTI E ALLE CIPOLLE

>

Ammetto, sono una mamma che dimostra il suo amore anche attraverso il cibo.
Man mano che si avvicina la partenza di mio figlio il mio desiderio di preparargli i suoi cibi preferiti diventa frenetico.
Oggi gli ho preparato le focacce della nonna, e anche se non mi vengono proprio come le sue, direi che si avvicinano abbastanza.

Ecco la preparazione:
Ho messo in una ciotola 1Kg di farina di grano duro, 1 cubetto di lievito di birra, mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva, un cucchiaino di zuccero, un po’ di sale e acqua tiepida quanta serviva per ottenere un impasto morbido.
Ho spruzzato della farina su un piano di lavoro e ho impastato a lungo il composto, ripiegandolo su se stesso. L’olio fa sì che l’impasto non si attacchi e si può lavorare a lungo, finchè diventa liscio ed elastico.
Ho coperto l’impasto con una copertina di lana e l’ho lasciato lievitare per almeno 1 ora e mezzo.

Ho preparato un ripieno con broccoletti sbollentati, olio e.v. d’oliva, parmigiano grattugiato e poco sale.

Ho tagliato la pasta lievitata in due, poi ogni pezzo in due, finchè ho ottenuto 16 pezzi.
Ho fatto una pallina con ciascun pezzo, poi l’ho stirato con il mattarello finchè ho ottenuto un disco.
Ho messo un po’ di ripieno su una metà del disco, ho aggiunto qualche oliva e dei pezzetti di mozzarella, ho piegato sopra l’altra metà e ho chiuso il bordo.
Ho unto d’olio una teglia, ho adagiato le focacce e le ho punte con la forchetta.
Ho fatto cuocere in forno riscaldato a 200° per 20 minuti circa, finchè le focacce hanno assunto un colore dorato.
Ho coperto le focacce con un panno e una copertina di lana e le ho lasciate riposare almeno mezz’ora.

Per le focacce alle cipolle ho preparato un ripieno cosi:
Ho affettato una grossa cipolla e l’ho messa a cuocere con un po’ d’acqua e un po’ di olio. Ho aggiunto salsa di pomodoro e ho fatto cuocere finchè si è assorbito il liquido, poi ho spento e ho aggiunto abbondante prezzemolo. Ho lasciato raffreddare, poi ho aggiunto 4 cucchiai di formaggio grattugiato.
Ho steso qualche cucchiaio di ripieno sul disco di pasta, che deve essere più sottile di quelli per le focacce ai broccoli e un po’ più grande.
Ho piegato a portafoglio un terzo, poi l’altro terzo sopra e ho chiuso i lati.
Ho infornato come le focacce ai broccoli e le ho lasciate riposare coperte.

Coprirle e farle riposare le rende più morbide, a me sembrano molto buone anche nei giorni successivi.
Bisogna fare attenzione al lievito, fate in modo che non venga in contatto diretto con il sale per non compromettere la lievitazione.

Per vedere le fasi di preparazione delle focacce potete aggiungermi su Facebook, a questo link.

About Tania Ansaldi 483 Articles

Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame.

Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni.

Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

Be the first to comment

Leave a Reply