DIMAGRIRE CON LA MEDITAZIONE

>

meditazione
Il guru della medicina alternativa Deepak Chopra ha scritto più di 60 libri in cui alla base c’è il collegamento tra la mente e il corpo.
In un post precedente, Medicina alternativa, ho parlato del suo piano per rallentare l’invecchiamento.
Un punto di questo piano si riferiva al controllo dello stress, e quindi del peso corporeo, attraverso la meditazione.
Se avete una dieta disordinata, mancanza di volontà o avete difficoltà a controllare le porzioni, provate con la meditazione, che ristabilisce l’autocontrollo. Serve volontà, determinazione ma soprattutto consapevolezza di ciò che avviene nel nostro corpo.
Ci cono due ragioni fondamentali per cui ingeriamo cibo. La prima è per fame fisica, la seconda è per fame emotiva. Se ingeriamo cibo per soddisfare la fame emotiva ingrassiamo.
Uno stomaco vuoto e affamato ha le dimensioni di un pugno chiuso. Se ingeriamo 2 palmi di cibo (come quando vuoi prendere qualcosa tra le mani) riempiamo lo stomaco per 2 terzi, ci sentiamo energici e la fame si placa.
In un soggetto stressato le ghiandole surrenali cominciano a rilasciare adrenalina nell’organismo, quindi il cuore batte più velocemente e il soggetto è più nervoso, comincia a sudare e le pupille si dilatano. Tutto questo è dovuto a un istinto primordiale, legato allo scontro con le bestie  selvagge. Lo stress cronico viene interpretato come fame perchè il nostro corpo si prepara per affrontare il pericolo e si mette da parte riserve di energia.
Con lo stress cronico il rilascio continuo degli steroidi causa un aumento dello strato di grasso sullo stomaco e intorno agli organi interni.

La meditazione è una forza che ristabilisce l’equilibrio interno abbassando il livello di steroidi e il grasso accumulato.
La meditazione richiede solo 5 minuti del nostro tempo e potrebbe avere un impatto notevole sulla nostra vita.
Chopra dice di fare così:
– appoggiate i piedi a terra, senza incrociarli.
– rivolgete i palmi delle mani verso l’alto, per ricevere energia.
– chiudete gli occhi…
– focalizzate la vostra attenzione sul cuore e per qualche secondo provate gratitudine pensando a tutte le vostre fortune, perchè abbiamo tanti motivi per essere grati alla vita.
– mantenete l’attenzione sul cuore e ponetevi poche e semplici domande: chi sono? Non cercate la risposta, limitatevi a porre la domanda, sarà il cuore a rispondere. Che cosa voglio? Qual è il mio obiettivo? Cosa mi rende felice?
– ora liberatevi dai pensieri e osservate solo le sensazioni del vostro corpo, prendendo semplicemente consapevolezza.
– non aprite gli occhi. Riportate l’attenzione sul cuore e provate a sentire il battito cardiaco come un suono o una sensazione.
– rilassate il vostro corpo… Se volete potete sbadigliare o stiracchiarvi… e …aprite gli occhi.

Deepak Chopra spiega gli effetti che ha la meditazione sull’organismo:
– sedendosi rilassati e cercando di sentire gratitudine e amore per ciò che ci rende felici nella vita, i neuroni presenti nel sistema limbico, dove risiedono le emozioni, cominciano ad attivarsi. I neuroni che si attivano insieme si connettono, quindi si sta riprogrammando il sistema limbico per l’appagamento emotivo. Si stanno avviando due processi chiamati neurogenesi e sinapsogenesi, scientificamente provati grazie alla risonanza magnetica.
– ponendosi delle domande si attiva la corteccia prefrontale, la parte del cervello responsabile della coordinazione e del pensiero. Anche in questo caso si sono stabilite nuove sinapsi tra i neuroni.
– sentendo le sensazioni del nostro corpo si è stimolata una parte del cervello chiamata corteccia somato sensoriale, dove monitoriamo le nostre esperienze, che è stata resa più coerente.
– in fine, concentrando l’attenzione sul nostro cuore , sentendone i battiti come un suono o una sensazione, la pressione sanguigna si abbassa in modo significativo.

Proviamo anche noi!

About Tania Ansaldi 483 Articles

Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame.

Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni.

Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

2 Comments

  1. Io ho un trucco diverso: scelgo cosa mangiare a pranzo la mattina appena sveglio, quando il solo pensiero del cibo mi fa stare male.

    Ammetto che alla pausa pranzo, quando i miei colleghi si fiondano come lupi famelici su paninazzi e patatine in busta, mi prenderei a cornate per la mia scelta di insalatina, pollo e mela, ma a distanza di mezz’ora dalla fine del pasto mi sento energico.

    Stefano

    • Ciao Stefano,
      grazie per aver condiviso i tuoi segreti per una sana alimentazione! Mi sembra un’ottima idea, specialmente per chi deve pranzare fuori casa. Buona da mettere in pratica subito! Complimenti!

Leave a Reply