7 MITI SUL CIOCCOLATO

>

Generalmente i miti hanno un seme di verità. Tuttavia possono essere sfatati, specialmente se sono cambiati nel tempo o se nuovi dati sulla nutrizione li smentiscono. Sul cioccolato si è detto di tutto. Alcuni nutrizionisti lo proibiscono, altri lo raccomandano. (Io lo adoro!)

Ecco 7 dei più comuni miti sul cioccolato:

  1. Rovina i denti – Falso. Tutte le mamme lo hanno detto ai propri figli per impedire loro di mangiarne troppo, ma un gruppo di ricercatori giapponesi dell’Università di Osaka hanno sfatato questo mito, affermando che il cacao contiene sostanze antibatteriche, protettrici contro le carie. Tuttavia non è raccomandato consumarne troppo, specialmente quello ricco di zuccheri.
  2. Fa venire i brufoli – Falso. Ricerche della Facoltà di Medicina dell’Università di Pensylvannia affermano che i problemi della pelle non sono collegati al consumo di cioccolato. Infatti esistono maschere a base di cioccolato per curare la pelle.
  3. Allunga la vita Parzialmente vero. Uno studio svolto all’Università di Harvard afferma che le persone che consumano cioccolato vivono più di quelle che non hanno questa abitudine. Questo grazie ad alcune sostanze antinfiammatorie, chiamate flavonoidi, che mantengono l’elasticità dei vasi sanguigni.
  4. È afrodisiaco – Falso. Il cioccolato contiene serotonina, ma non in quantità abbastanza alte da agire come stimolante afrodisiaco.
  5. Fa ingrassare – Vero. Il cioccolato, per esempio quello che ho io sottomano :-), che è cacao al 70%, ha quasi 600 calorie per 100 grammi, quindi se si consuma molto, fa certo ingrassare. Non si dovrebbero superare i 30 grammi al giorno.
  6. È antiossidante – Vero. È ormai risaputo che il cioccolato contiene antiossidanti che contrastano i radicali liberi.
  7. Provoca iperacidità – Falso. Anche qui tutto dipende dalle quantità consumate, specialmente se si hanno già problemi di iperacidità. Il cioccolato è stimolante ed energizzante. Una quantità di 30 grammi contiene caffeina quanto una tazza di caffè decaffeinato.

Se tieni alla tua forma fisica (e alla salute), scegli il cioccolato fondente al 70-80% cacao, ricco di antiossidanti e più povero di zuccheri.

Recentemente ho letto che la combinazione tra mela (che contiene un antinfiammatorio, la quercetina, specialmente nella buccia) e le catechine del cioccolato riduce i rischi di malattie cardiovascolari, Alzheimer, Parkinson, cancro alla prostata e ai polmoni.

Se vuoi, puoi prepararlo anche in casa, vedi questo post.

Attenzione, forse il tuo cane ama il cioccolato, ma non darglielo, perché contiene teobromina, una sostanza che loro non metabolizzato, quindi è tossica per i cani. Può provocare l’aumento della temperatura, del battito cardiaco, disturbi gastrointestinali, respirazione accelerata. Ovviamente a seconda della quantità può essere letale, specialmente se il cane è di piccola taglia. I gatti sono un po’ meno sensibili e non sono neanche tanto  “golosi” di dolce, ma è meglio evitare.

About Tania Ansaldi 471 Articles
Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame. Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni. Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

Be the first to comment

Leave a Reply