LA DIETA DEI 5 BOCCONI

>

La dieta dei 5 bocconi

Ero sicura di aver inventato io questa dieta!! Ispirandomi agli interventi di bypass gastrico, dopo i quali i pazienti assumono piccole quantità di cibo, ho fatto l’esperimento di mangiare in un piattino da bambino, quindi porzioni molto ridotte. Con 5 porzioni di questo tipo, il corpo non dovrebbe avere delle carenze, specialmente se stiamo attenti a bilanciare la dieta. Mi sembra che funzioni, ma confesso che poi mi è passato di mente, quindi non ho continuato.

Adesso, al “Dr. Oz Show”, si è presentato un certo dr. Alwin Lewis, che ha scritto il libro “The 5 Bite Diet” (La dieta dei 5 bocconi). Si è ispirato al bypass gastrico! Realizzando che il problema del peso in eccesso è il volume del cibo che ingeriamo, ha escogitato una specie di bypass non chirurgico: assumere due pasti al giorno, ognuno della grandezza di 5 bocconi (la sua dieta è molto più restrittiva della mia). Nell’esempio che hanno fatto, sul piatto c’erano 5 bocconi che però messi insieme potevano fare un hamburger come quelli piccoli del McDonald’s, con il pane.

Il Dr. Lewis ha preso a modello – come dicevo – la dieta seguita dai pazienti subito dopo il bypass gastrico e l’ha provata prima su se stesso, poi sui suoi pazienti. L’obiettivo a breve termine è di perdere 7 kg in 7 giorni. Quello a lungo termine è di raggiungere il peso ideale, cioè il più basso accettabile per il proprio peso.

La scienza dice che più siamo magri, più siamo sani e più a lungo viviamo –sostiene il Dr. Lewis – e consiglia di fare questa dieta fino a eliminare il grasso, specialmente quello addominale.

Non c’è bisogno di spendere denaro in cibi dietetici, né di seguire un faticoso programma di attività fisica. La dieta porta a raggiungere l’obiettivo.

Colazione. La dieta dei 5 bocconi è in contrasto con quello che ci hanno insegnato, cioè fare una bella colazione la mattina, che ci dà energia per la giornata e fa partire il metabolismo. Il Dr. Lewis praticamente elimina la colazione. Prevede un caffè e un integratore multivitaminico.

Essendo a dieta dalla sera precedente, l’organismo estrae il carburante dal grasso in eccesso. Perché interrompere questo ciclo virtuoso? Proviamo a prolungarlo di qualche ora, prima di mangiare qualcosa. Inoltre se iniziamo a mangiare stimoliamo l’appetito, il che ci induce a mangiare di più nel corso della giornata, quindi preferisco ritardare il primo pasto di qualche ora (Dr. Lewis)

Pranzo. Il pranzo prevede 5 bocconi, anche combinati (per esempio 3 bocconi di pasta al forno e 2 di torta di mele, oppure 5 di hamburger).

Ma è una dieta sicura? Si può vivere con soli 5 bocconi? Come si ottiene il giusto apporto nutritivo?

La realtà è che il nostro corpo si procura quello che gli serve. Cosa importante è che introduciamo nel corpo quello di cui abbiamo bisogno nell’arco di un mese. È automatico, viene da sé, non è un problema. Il problema è il volume e in generale mangiamo troppo cibo, troppi carboidrati. Il risultato sono le malattie croniche con cui facciamo i conti: ipertensione, diabete, cancro etc. – risponde il Dr. Lewis.

Il cibo è la nostra medicina. Abbiamo bisogno di magnesio, calcio, antiossidanti, fibre, carboidrati, ferro, grassi, omega 3, proteine etc.

Il Dr. Lewis sostiene che in un mese, in 30 pasti, il corpo assume tutte le sostanze necessarie.

Sicuramente questa dieta insegna ad avere il controllo delle quantità. Tutti siamo capaci di ingrassare, ma non siamo altrettanto bravi a perdere peso con la stessa velocità. Questa dieta ci rende consapevoli di ciò che mangiamo e dell’importanza di ogni singolo boccone. Quello che preoccupa è che permette di cedere alle tentazioni e mangiare cibi poco sani e così facendo si rischiano carenze di micronutrienti necessari.

Perdere così tanto peso in poco tempo non mi convince, ma provare questa dieta per qualche giorno potrebbe abituarci a ridurre le porzioni. Secondo me, però,  si devono scegliere 5 bocconi fatti di cibi sani come verdure, proteine magre e carboidrati integrali, che nutrono l’organismo (non torte, che hanno calorie vuote). Io ho provato a combinare 5 bocconi di alimenti sani (vedi foto). Ci sono: 1 fetta di pane integrale, 35 g di quartirolo, 22 g di avocado, 10 g di spinaci baby, 30 g di cetriolo, 35 g di uva nera, per un totale ci 260 calorie. Devo dire che ho trovato soddisfacente questo pasto, ma con due pasti simili ogni giorno si ha un apporto calorico troppo basso. Certo, si possono fare bocconi più calorici, ma sono i nutrienti quelli che ci fanno vivere bene.

Se volete provare questa dieta, variate il più possibile i cibi e comunque fatela per poco tempo.

Ditemi com’è andata!!

About Tania Ansaldi 476 Articles
Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame. Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni. Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

Be the first to comment

Leave a Reply