Fagioli della salute

>

Oggi ho cucinato i fagioli, che  Dr. Mehmet Oz ci raccomanda sempre di mangiare spesso.
I FAGIOLI sono arrivati da noi dopo la scoperta dell’America. Sono considerati la carne dei poveri, perché hanno un alto contenuto proteico. Sono ricchi di carboidrati, poveri di grassi, non contengono colesterolo, contengono minerali come calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, selenio e vitamine. Inoltre contengono fibre, che sono molto utili per il transito intestinale e hanno un potere saziante altrettanto utile per la nostra linea. Non vanno mangiati crudi, (ammesso che a qualcuno salti in mente di farlo), a causa degli enzimi che contengono. Cotti invece aiutano a mantenere bassi i livelli ematici della glicemia, del colesterolo e dei trigliceridi e a prevenire l’aterosclerosi e le malattie cardiovascolari.
Per potenziare il loro valore nutrizionale vanno associati con le proteine dei cereali (pane integrale o ai cereali, riso, pasta integrale).
Ecco la mia ricetta di oggi:
Ho messo i fagioli in ammollo per tutta la notte, poi li ho scolati, lavati e messi a bollire. Dopo qualche bollore ho buttato l’acqua e li ho rimessi a bollire con acqua calda. Qualcuno fa più volte questa operazione, in modo che i fagioli non abbiano effetti collaterali sull’intestino. Allo stesso scopo io ho aggiunto nell’acqua un pezzo (3-4 cm) di alga Wakame (vanno bene anche le alghe Kombu).
Le ALGHE hanno un odore penetrante, all’inizio, vi sembra di stare sugli scogli, ma cotte non hanno più quel gusto e odore caratteristici. Appena si reidratano si allargano, il pezzetto diventa “importante”, ma non preoccupatevi. Le potete togliere alla fine, se volete. Io i primi tempi ho preferito sminuzzarle o frullarle con un po’ di liquido, da non vederle più. Adesso non ci faccio più caso, tanto cuocendo si sminuzzano da sole. Inoltre le alghe sono un alimento prezioso, ricchissime di minerali più digeribili in assoluto. Alcalinizzano il sangue rimuovendo gli acidi e metalli tossici e potenziano l’energia mentale.
Se intendete cucinare fagioli in umido (alla Bud Spencer), mettete poca acqua, cioè che li copra bene, e piuttosto la aggiungete a poco a poco. Se invece sbagliate e ne mettete troppa, come me, fate diventare il vostro piatto una deliziosa zuppa di fagioli.
Mentre i fagioli cuocevano,  in una pentola a parte ho preparato un soffritto: ho messo un po’ d’olio e un po’ d’acqua, ho fatto appassire una cipolla tagliata finemente, ho aggiunto una carota e del sedano a pezzettini e ho fatto cuocere per qualche minuto. Ho aggiunto della salsa di pomodoro e ho continuato la cottura.
Nel frattempo i fagioli  sono diventati teneri e li ho versati sopra il soffritto e il pomodoro. Ho fatto cuocere finché sono rimasti della giusta consistenza, con qualche foglia di alloro, peperoncino e pepe nero.
Io ho imparato ad apprezzare anche altri gusti esotici, quindi ho aggiunto coriandolo, cumino, curcuma e zenzero. Mentre il mio cibo cuoceva venivano su certi effluvi che mi sembrava di stare a Camden Town, così ho viaggiato un po’  con la fantasia 🙂

About Tania Ansaldi 476 Articles
Come quasi tutte le donne ho sperimentato per anni ogni tipo di dieta e intruglio per dimagrire, patendo molta fame. Ultimamente é cambiato qualcosa nella conoscenza e nella percezione del nostro organismo, e una sana dieta é diventato sinonimo di alimentazione salutare, per vivere meglio, che dura tutta la vita e che limita le nostre privazioni. Mangiare sano e fare un moderato esercizio fisico aiuta a vivere meglio. Mi sono appassionata a questi argomenti, e più li conoscevo, più mi accorgevo che c’era molto altro da scoprire, fino a quando mi sono resa conto che tutte le informazioni che mi hanno aiutata a conoscermi meglio potevano essere utili anche ad altri, e le racconto su questo blog.

1 Comment

  1. Anche a me fanno impazzire questi fagioli, a volte sono in crisi d’astinenza!
    Anzi, sai che ti dico? Mi sa che domani li mangero’ 🙂

    Bartolo

Leave a Reply